Allestita la prima velostazione nel Campus Leonardo del Politecnico

 

Tra le iniziative per agevolare la mobilità sostenibile e in particolare la mobilità dolce, è ora disponibile - per l’utenza attiva del Politecnico di Milano (studenti, docenti, personale tecnico-amministrativo, ecc.) - una  velostazione nel Campus Leonardo.

Realizzata tra gli edifici 5 e 9, ha disponibilità di 26 posti per biciclette e/o monopattini ed è dotata di una Bicycle Repair Station, che mette a disposizione tutti gli attrezzi necessari per la manutenzione della propria bicicletta.

La velostazione è dotata di tettoie per la copertura di gran parte dei posti disponibili e di 9 punti di ricarica (per un totale di 18 prese) per biciclette e monopattini elettrici.

Alla velostazione si accede esclusivamente tramite accesso con il proprio badge (Policard, o con tutte le card emesse dall’Ateneo), che va strisciato/posizionato in corrispondenza dell’angolo in basso a destra dell’apposito lettore, ubicato vicino alla porta d’ingresso.

La velostazione rappresenta il concreto impegno dell’Ateneo per prendere in carico una delle azioni prioritarie indicate nel Piano Spostamenti Casa-Lavoro dell’Ateneo (ufficialmente approvato nel corso della seduta del Senato Accademico del 19 luglio 2021), nonché per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile previsti dall’Agenda 2030 dell’ONU, con particolare riferimento al Goal 11 - Città e Comunità sostenibili, ma anche agli obiettivi 3, 9, 12, 13 e 17.

 

 

 

     Goal #11: CITTA’ E COMUNITA’ SOSTENIBILI - SDG PRINCIPALE

La bicicletta rende le città più inclusive, resilienti e sostenibili. Più alta è la quota modale di chi si muove a piedi, in bici o con i mezzi pubblici e più il sistema di trasporto è sostenibile. 
L’Ateneo persegue questo SDG incentivando la mobilità sostenibile tramite installazioni (quali questa velostazione e le molte rastrelliere presenti nei campus) e convenzioni per la mobilità condivisa (dall’ambito del TP/TPL, a quello dello sharing/noleggio/acquisto).

 

    Goal #3: SALUTE E BENESSERE

L’utilizzo della bicicletta consente uno stile di vita sano e contribuisce a ridurre l’inquinamento: l’attività fisica riduce le malattie cardiache e altri impatti negativi della vita sedentaria, inoltre la qualità dell’aria migliora quando mezzi privati motorizzati vengono sostituiti dalla bicicletta.
L’impegno dell’Ateneo per questo obiettivo consiste nell’organizzare sia iniziative, spesso aperte anche alla cittadinanza, che favoriscono il cambiamento delle abitudini quotidiane in ottica sostenibile (dalle prove dei mezzi per la mobilità attiva, ai contest mirati, ai progetti di citizen science), che eventi sportivi aperti a tutti, come la PolimiRUN o la futura PoliMIRide.

 

      Goal #9: IMPRESE, INNOVAZIONE E INFRASTRUTTURE

La bicicletta permette alle persone di abbandonare il mezzo privato motorizzato per passare ad una combinazione di mobilità attiva e trasporto pubblico, o solo attiva se le distanze lo permettono. La presenza di più persone in bicicletta rende più semplice per le amministrazioni costruire delle infrastrutture sicure e resilienti e dei sistemi di trasporto sostenibili per lo sviluppo economico e il benessere delle persone. 
L’Ateneo dispone di oltre 1.200 stalli per le bici, di cui quasi 500 solo nel campus di Città Studi, che nei prossimi anni verranno incrementati ulteriormente grazie a quanto previsto dal Piano Spostamenti Casa-Lavoro di Ateneo.

 

     Goal #12: CONSUMO E PRODUZIONE RESPONSABILI

La bicicletta offre l’opportunità di muovere merci, pendolari e turisti in modo sostenibile. In molte aree urbane, il 50% delle consegne di merci potrebbe viaggiare con biciclette e l’aumento del cicloturismo crea più opzioni per un turismo sostenibile. A questo proposito l’Ateneo promuove, con convenzioni dedicate, la sharing mobility, grazie alla quale ogni mezzo può essere utilizzato da molti utenti diversi in modo più efficiente ed inoltre è dotato di una ciclofficina gestita da studenti, dove imparare a riparare la propria bicicletta. Infine, l’Ateneo promuove VENTO, un progetto per la realizzazione di un’infrastruttura ciclabile di oltre 700 km che corre lungo gli argini del fiume Po da Venezia a Torino, capace di generare occupazione ed economie a partire da una nuova idea di turismo lento.

 

     Goal #13: LOTTA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

La bicicletta, offrendo la possibilità per un’azione immediata di contrasto al cambiamento climatico, è un simbolo per la decarbonizzazione dei trasporti e della società. La bici può essere integrata nelle strategie di mitigazione e adattamento a tutti i livelli, oltre che nei programmi di educazione e sensibilizzazione. Si inserisce nel contesto di questo SDG il progetto “Carbon management” dell’Ateneo, grazie al quale viene realizzato ogni anno l’inventario delle emissioni di CO2, considerando naturalmente anche il settore trasporti, che rende possibile il monitoraggio del livello di raggiungimento degli impegni di riduzione dichiarati nel Piano di Mitigazione di Ateneo. Per il settore dei trasporti, i dati sono raccolti tramite l’indagine sulle abitudini di mobilità, realizzata periodicamente e fondamentale anche per la stesura del Piano Spostamenti Casa-Lavoro.

 

     Goal #17: PARTNERSHIP PER GLI OBIETTIVI

Le organizzazioni della società civile e gli esperti che lavorano sulla promozione del ciclismo incoraggiano partnership efficaci per la promozione del ciclismo e cercano di aumentare la disponibilità di dati di alta qualità, attuali e affidabili, per supportare lo sviluppo di tecnologie e politiche di successo legate alla bici. L’Ateneo per perseguire questo SDG collabora con molti stakeholder esterni, ad esempio aderendo al progetto europeo U-MOB Life (grazie al quale le università fanno rete per promuovere la mobilità sostenibile) e al Gruppo di Lavoro Mobilità della Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile, nonché collaborando con gli Enti territoriali di pertinenza (Comune di Milano, Città Metropolitana di Milano, Regione Lombardia).

 

Alcune informazioni qui riportate sono tratte dallo European Cyclist Federation report “Cycling delivers on the Global Goals” https://ecf.com/groups/cycling-delivers-global-goals 

Per informazioni e segnalazioni: mobility@polimi.it

Se trovi tutti i posti della velostazione già occupati, cerca le alternative possibili sulla mappa interattiva.