Environment / Segnalazione / problemi

Al via la campagna contro la dispersione nell’ambiente di mozziconi di sigaretta

Creato il: 18/07/2017
Creato Da: serviziosostenibilita@polimi.it

La produzione di mozziconi di sigarette a Milano è stimata in circa 80 tonnellate all’anno: un problema che l'Amsa - Azienda Milanese Servizi Ambientali -  affronta quotidianamente, dovendo organizzare la raccolta e lo smaltimento di questo particolare rifiuto. I tempi di decomposizione dei mozziconi in natura variano a seconda della sigaretta e delle condizioni ambientali, normalmente sono necessari diversi anni. Un’indagine Doxa del 2017 rivela che il 19% dei milanesi fuma, consumando mediamente 9,9 sigarette al giorno e producendo in tal modo più di 4 milioni di mozziconi di sigarette, dei quali si stima che almeno il 25% vengano gettati a terra, che significa oltre 1 milione ogni giorno.

Da questi dati ha preso il via la campagna di informazione e sensibilizzazione presentata oggi a Palazzo Marino dall’Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano e dal Direttore Operativo di Amsa, società del gruppo A2A. La campagna “Milano sai quanto ti amo?”, realizzata da Amsa con il Patrocinio del Comune di Milano, ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sulla dispersione dei mozziconi nell’ambiente e stimolare comportamenti socialmente virtuosi tra i fumatori. La campagna prevede la distribuzione ai fumatori di 5.000 posacenere tascabili insieme a una cartolina, mentre gli esercizi commerciali potranno richiedere gratuitamente (scrivendo a: servizioclienti@amsa.it) il “Cenerino” - posacenere da esterno pensato appositamente per bar e ristoranti interamente realizzato in materiali riciclati.

Tra le attività di contrasto al fenomeno della dispersione dei mozziconi nell’ambiente, l’Amministrazione Comunale ha previsto controlli congiunti da parte della Polizia Locale e degli agenti accertatori di Amsa. Un compito non facile, perché chi butta la sigaretta deve essere colto sul fatto.

Si segnala inoltre che Amsa ha eseguito una mappatura georeferenziata per rilevare la presenza di mozziconi abbandonati a terra. I risultati evidenziano che alcuni luoghi sono particolarmente critici: gran parte dei mozziconi viene gettato a terra in prossimità delle fermate dei mezzi pubblici (37%), seguono le strade commerciali più frequentate (24%), intorno alle panchine delle aree verdi di Milano (17%), gli incroci semaforici (10%), vie pedonali (8%) e gli ingressi delle scuole (4%).