Environment / Segnalazione / opportunità

NO2, NO grazie! Partecipa alla campagna di monitoraggio a Milano

Creato il: 13/12/2019
Creato Da: serviziosostenibilita@polimi.it

Cittadini per l’Aria lancia la terza edizione di NO2, NO Grazie!, campagna di scienza partecipata.

Il progetto consente quest’anno agli abitanti di Milano, Roma e Napoli di partecipare in prima persona al monitoraggio del biossido di azoto per presentare alle amministrazioni cittadine dati utili a supportare l’adozione di nuove misure anti-smog.

Il biossido di azoto, è un inquinante atmosferico comunemente associato alle emissioni da traffico, particolarmente dei diesel. È un gas fortemente irritante, capace di danneggiare le membrane cellulari e le proteine. A concentrazioni elevate, come quelle che si registrano nelle aree urbane, causa infiammazioni delle vie aeree (tosse, bronchiti, oppressione toracica e difficoltà di respirazione), può portare al restringimento delle vie aeree polmonari, in particolare tra le persone con asma preesistente, ed è associato all’incremento dell’insorgenza di tumori, oltre ad essere associato alla riduzione dello sviluppo cognitivo e polmonare dei bambini.

Come aderire alla campagna 2020

I singoli cittadini, ma anche le scuole, le aziende, ecc. possono dare il loro contributo per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.

Per aderire alla campagna occorre registrarsi entro il 21 dicembre 2019 sul sito e prenotare il kit di misurazione (con un piccolo contributo di 15 o 20 euro):  www.cittadiniperlaria.org/no2-no-grazie-la-salute-dellaria-comincia-da-te/

I partecipanti potranno ritirare, a fine gennaio, il campionatore che dovrà essere collocato all’aperto ad una altezza di circa 2 metri e mezzo, seguendo semplici istruzioni. L’obiettivo per il 2020 è ottenere una mappatura dettagliata delle aree urbane coinvolte: per questo è fondamentale posizionare molti campionatori di misurazione. Nel periodo di esposizione, previsto per quattro settimane durante il mese di febbraio 2020, il campionatore passivo raccoglierà per assorbimento il biossido di azoto (NO2) nell’aria nel punto prescelto. I campionatori saranno poi analizzati in laboratorio per ottenere i dati delle concentrazioni di NO2 misurate in ciascun punto di monitoraggio.

Durante il corso dell’anno i partecipanti al progetto potranno diventare agenti del cambiamento prendendo parte a incontri, laboratori, azioni di attivismo civico per contribuire all’adozione di nuove misure per la riduzione degli inquinanti dell’aria.

 

Allegati

Non ci sono allegati